Articoli Commenti

Rieti Virtuosa » Comunicati Stampa » Interruzione di pubblico servizio in Provincia e in Regione

Interruzione di pubblico servizio in Provincia e in Regione

Incontro di Rieti Virtuosa con il Prefetto, che valuterà la gravità dei fatti segnalati

 

IMG_20141121_164247Lo scorso 30 giugno una delegazione di Rieti Virtuosa ha incontrato il Prefetto di Rieti Dott. Valter Crudo per un confronto su quanto da noi segnalato in merito alla vicenda legata all’attuazione della Legge Delrio che sta mettendo in seria crisi istituzionale la Regione Lazio ed in particolar modo la Provincia di Rieti.

Il Prefetto, nel comprendere la gravità della situazione, ci ha chiesto di produrre integrazioni a quanto già esposto, con specifico riguardo ad aggiornamenti di atti e situazioni nel frattempo intervenuti.

Pertanto, con la lettera oggi trasmessa, abbiamo voluto rappresentare come la situazione stia ulteriormente aggravandosi. Infatti, se da un lato la Regione Lazio prova a porre rimedio con la DGR 935 del 16 giugno, dall’altro la Provincia di Rieti non solo non ha chiesto il reintegro dei dipendenti trasferiti impropriamente in Regione ma, proprio in questi giorni, si è vista addirittura recapitare dall’Ing. Loretana Rosati la rinuncia all’incarico di Dirigente del III° settore (omnicomprensivo delle materie relative ad Ambiente, Viabilità e Scuole), affidatole appena tre mesi fa.

Oggi siamo quindi di fronte ad una totale interruzion07e di pubblico servizio, con un ulteriore aggravamento della situazione rispetto a quanto da noi segnalato più di due mesi fa: progetti bloccati, pareri sospesi, interventi urgenti messi in lista di attesa a tempo indeterminato. Molti di questi, ribadiamo, riguardano le scuole dei nostri figli e l’azione amministrativa di prevenzione e controllo degli impatti ambientali, cioè di tutela della salute pubblica e degli interessi legittimi delle imprese che operano sul territorio (per le quali, per inciso, ci chiediamo quale sia la posizione degli Ordini Professionali e delle Associazioni di Categoria a tutela dei propri iscritti).

Per tale motivo, siamo tornati a chiedere al Sig. Prefetto un intervento tempestivo, che può arrivare anche al Commissariamento dell’Ente Provinciale di Area Vasta, cercando nel frattempo di approfondire le ragioni per cui gli Amministratori provinciali ed i rispettivi Dirigenti sono stati spinti a compiere degli atti che hanno portato allo svuotamento del personale adibito a tali funzioni, senza attenersi ai criteri imposti dal Decreto 26 settembre 2014, dal Decreto 14 settembre 2015 e dalla Legge 190 del 23/12/2014 (riduzione 50% costo dotazione organica).
______________________________________________________________________________________

 

Al Prefetto di Rieti

Valter Crudo

Rieti, 7 luglio 2016

Oggetto: Interruzione di pubblico servizio in Provincia e in Regione.

    Sollecito richiesta intervento urgente

Sig. Prefetto,

come concordato a seguito dell’incontro tenutosi in data 30/06/2016, con la presente si invia un breve aggiornamento degli atti amministrativi successivi alla nostra precedente del 04/05/2016, rilevando anche gli ulteriori fatti, legati all’attuazione della riforma Delrio (Legge 56/2014), che continuano ad avere effetti destabilizzanti nella Regione Lazio ed in particolare in Provincia di Rieti dove, da ormai più quattro mesi, assistiamo ad una quasi totale interruzione di pubblico servizio.

Anzitutto è rilevante la pubblicazione, sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio N. 50 – Supplemento n. 1 del 23/06/2016, della deliberazione di Giunta Regionale 16 giugno 2016, n. 335 Ricognizione delle funzioni amministrative e delle attribuzioni in materia ambientale, di competenza rispettivamente della Regione Lazio e degli Enti di Area Vasta, a seguito del riordino intervenuto in attuazione della Legge 7 aprile 2014, n. 56 e dell’art. 7, comma 8 della Legge Regionale 31 dicembre 2015, n.17 “Legge di stabilità regionale 2016”.

Se da un lato tale atto conferma quanto già segnalato dagli stessi Presidenti di Provincia, è cioè che fosse necessario da parte della Regione definire le riassegnazioni di quelle funzioni non fondamentali delle Province, dall’altro non si comprende come ciò possa avvenire attraverso una mera ricognizione. In pratica, invece di attuare una vera attribuzione di funzioni, come fatto con apposite Leggi da tutte le altre Regioni d’Italia, si procede semplicemente con una presa d’atto.

Ad ogni modo, mentre la Provincia di Latina informa i cittadini sul proprio sito istituzionale (http://www.provincia.latina.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/13077) che, a seguito di tale pubblicazione, “viene ripresa l’attività di rilascio delle relative autorizzazioni da parte dei Settori Ecologia e Ambiente e Pianificazione Urbanistica-Trasporti”, la Provincia di Rieti non può fare altrettanto perché non ha personale nemmeno per svolgere le proprie funzioni fondamentali.

Ad aggravare la situazione è intervenuto un altro fatto rilevante, e cioè che l’Ing. Loretana Rosati proprio in questi giorni ha rimesso l’incarico di Dirigente del III Settore omnicomprensivo delle materie relative ad Ambiente, Viabilità e Scuole che le era stato assegnato tre mesi fa.

Oggi siamo quindi di fronte ad una totale interruzione di pubblico servizio, dovendo peraltro constatare un ulteriore aggravamento della situazione rispetto a quanto da noi segnalatole più di due mesi fa: progetti bloccati, pareri sospesi, interventi urgenti messi in lista di attesa a tempo indeterminato. Molti di questi, ribadiamo, riguardano le scuole dei nostri figli e l’azione amministrativa di prevenzione e controllo degli impatti ambientali, cioè di tutela della salute pubblica e degli interessi legittimi delle imprese che operano sul territorio.

Per tale motivo, avendoci già dimostrato di aver compreso la gravità della situazione venutasi a creare, torniamo a chiederle di intervenire tempestivamente, cercando nel frattempo di approfondire le ragioni per cui gli Amministratori provinciali ed i rispettivi Dirigenti sono stati spinti a compiere degli atti che hanno portato allo svuotamento del personale adibito a tali funzioni, senza attenersi ai criteri imposti dal Decreto 26 settembre 2014, dal Decreto 14 settembre 2015 e dalla Legge 190 del 23/12/2014 (riduzione 50% costo dotazione organica).

Distinti saluti

Il Presidente di Rieti Virtuosa

Marco Giordani

giordanim@inwind.it

328 8635830

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Rieti Virtuosa con almeno 1 €
Inserisci l'importo » € e
oppure sostieni il cambiamento con un bonifico

Archiviato sotto: Comunicati Stampa · Tags: , , , , ,

I commenti sono chiusi.