Articoli Commenti

Rieti Virtuosa » Agricoltura, Attività economiche e produttive, Comunicati Stampa, Lavoro e orientamento, Sviluppo, formazione e impresa » Regia Stazione Strampelli: bene il ritorno della ricerca, con l’Agrario ci sarebbe “effetto moltiplicatore”

Regia Stazione Strampelli: bene il ritorno della ricerca, con l’Agrario ci sarebbe “effetto moltiplicatore”

regia-stazione-nazareno-strampelliIl Movimento civico Rieti Virtuosa esprime apprezzamento per l’approvazione da parte del Cipe del progetto che permetterà di riportare per tre anni la ricerca a Rieti all’interno della Regia Stazione di Granicoltura Nazareno Strampelli,  un’attività di ricerca tra l’altro collegata al prodotto principe dell’agricoltura reatina, l’olio extravergine d’oliva.

Un risultato ottenuto grazie ad una filiera istituzionale compatta ed efficiente, motivata anche da una spinta dal basso molto forte arrivata da comitati, associazioni e movimenti civici come il nostro.

Riteniamo a questo punto che la proposta avanzata nelle ultime settimane da Rieti Virtuosa in merito alla potenziale localizzazione della “scuola innovativa” individuata a Rieti e di prossima costruzione, ossia l’Istituto agrario, proprio in prossimità dei luoghi ove tornerà la ricerca in agricoltura, possa potenziare ulteriormente il progetto, ampliando la filiera anche agli studenti della scuola superiore e fornendo loro strumenti importantissimi per rendere il loro percorso di studi qualificante ed utile per collocarsi con successo nel mondo del lavoro.

Per questo  chiediamo alla Provincia, che ha attualmente individuato nel Polo di via Togliatti il luogo ove realizzare il nuovo istituto agrario, di riprendere in mano il ragionamento affrontandolo anche con il Miur e gli altri enti interessati, al fine di guardare insieme anche oltre i tre anni di finanziamento previsti dal progetto del Cipe.

Tre anni secondo Rieti Virtuosa importantissimi (e quindi da non sprecare “cullandosi sugli allori”) al fine di rendere stabilmente – con progetti di lungo respiro che permettano anche di ottenere fondi europei – la Regia Stazione di Granicoltura il fulcro di attività di ricerca, istruzione superiore e universitaria, oltre che attrattore imprenditoriale in un  settore sul quale Rieti può giocarsi la partita da protagonista.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Rieti Virtuosa con almeno 1 €
Inserisci l'importo » € e
oppure sostieni il cambiamento con un bonifico

Archiviato sotto: Agricoltura, Attività economiche e produttive, Comunicati Stampa, Lavoro e orientamento, Sviluppo, formazione e impresa · Tags: , , , ,

I commenti sono chiusi.