Articoli Commenti

Rieti Virtuosa » Comunicati Stampa » Rieti Superstar e Rieti Virtuosa: ieri l’assemblea di quartiere a Villa Reatina

Rieti Superstar e Rieti Virtuosa: ieri l’assemblea di quartiere a Villa Reatina

Si è svolta ieri, sabato 17 marzo, presso il centro sociale anziani di Villa Reatina, la terza delle assemblee di quartiere “Amministra per un giorno”, organizzate da Rieti Superstar e Rieti Virtuosa, i due movimenti di cittadini scesi in campo per le prossime amministrative del Comune di Rieti, come liste totalmente civiche ed “oltre i partiti”, a sostegno del candidato sindaco Paola Cuzzocrea. Anche quella di ieri, come già avvenuto a Regina Pacis e a Vazia, si è dimostrata una grande opportunità di confronto con i cittadini, un’occasione di vero dialogo costruttivo, fuori da qualsiasi propaganda elettoralistica, per conoscere, attraverso la voce dei residenti, le criticità specifiche del quartiere, tentando di formulare, con il contributo di tutti, possibili soluzioni per rovesciare una situazione divenuta ormai tragica sotto tutti i punti di vista.

L’incontro di ieri ha permesso di sollevare diversi problemi gravanti sulla comunità di Villa Reatina. Primo fra tutti, lo stato di abbandono, la condivisa percezione di trovarsi in posizione “periferica”, non solo rispetto al centro geografico della città. “Siamo abbandonati a noi stessi, il quartiere è in stato di rovina e degrado – lamenta un cittadino -, sono anni che promettono interventi di riqualificazione mai intrapresi”. Il meglio che si è riusciti a fare è stato l’intervento, peggiorativo, in piazza Unità d’Italia, con la realizzazione del cosiddetto “gnomone”, brutto ma soprattutto pericoloso per gli spigoli vivi in marmo e cemento. “Un inutile sperpero di denaro pubblico”, questo il parere dei residenti che, per contro, ricordano come invece il “contratto di quartiere”, previsto per la messa in sicurezza degli edifici scolastici e per la riqualificazione urbanistica e del verde pubblico, sia fermo da tempo.

Parere comune è che lo sviluppo urbanistico di Villa Reatina sia stato pianificato senza criterio, finendo per investire poco e male, spendendo per dei lavori inutili, e trascurando invece i servizi e gli elementi più significativi del quartiere.

Gli unici veri poli di aggregazione sono il centro sociale anziani e la ex chiesetta di via Fratelli Tizi, adibita ad attività del mondo associativo e giovanile. Entrambe le strutture, di proprietà del Comune, avrebbero bisogno di interventi di riqualificazione. “Sarebbero soldi ben spesi, vista la funzione svolta nell’ambito del quartiere, invece – denuncia un cittadino –, piuttosto che investire minime cifre per migliorare le strutture, si è preferito spendere somme consistenti per edificare ex novo strutture che non favoriscono alcuna socialità e che, per di più, hanno snaturato lo stesso quartiere, tentando di far gravitare le attività sociali, economiche e culturali in punti che la cittadinanza non riconosce come luoghi di ritrovo”.

Altri temi critici: la sperimentazione della nuova raccolta dei rifiuti in cui i vertici dell’ASM e l’Amministrazione uscente non hanno mai creduto continuando una sperimentazione che dopo 3 mesi si sarebbe dovuta estendere a tutta la città per ricavarne i benefici economici invece che continui aumenti della TARSU e contravvenzioni ingiustificate; la difficoltà a raccordarsi con gli altri quartieri cittadini, persino con quello adiacente di Campoloniano sede, fra le altre cose, dell’unico Ufficio postale in zona raggiungibile, nonostante la prossimità, soltanto in automobile, per la mancanza di percorsi alternativi alla carreggiata stradale: nessuna pista ciclabile, né marciapiedi idonei ad essere percorsi in sicurezza. Il trasporto pubblico potrebbe costituire un’alternativa, certo, se le corse fossero pianificate con un qualche criterio di efficienza.

Questi ed altri, i problemi posti direttamente in sede di assemblea ed indirettamente tramite il parere raccolto precedentemente presso i commercianti, con interviste condotte nei momenti precedenti l’assemblea stessa.

Molti di questi problemi sono comuni ad altri quartieri della città e ancora una volta i cittadini si sono posti con un tale senso di sfiducia e delusione verso la politica che sembrava impossibile guardare avanti. Eppure, alla fine, ha prevalso la voglia di far vincere le buone idee, di passare all’azione concreta e condivisa, di farla finalmente finita con la vecchia politica degli apparati di partito, interessata solo ad assicurarsi una poltrona e disposta per questo a mentire spudoratamente in danno dei cittadini.

“Sono una cittadina come voi senza alcuna ambizione di carriera politica – ricorda il candidato sindaco Paola Cuzzocrea -, da sola non posso fare nulla, mi dovete aiutare voi. Tutto ciò che è possibile fare per trasformare Rieti in un posto migliore in cui vivere, lavorare, realizzare il proprio benessere, lo dobbiamo fare tutti insieme, discutendo e condividendo decisioni, rimboccandoci le maniche e avendo fiducia nella possibilità di invertire la rotta. La garanzia che posso dare perché queste non restino parole al vento sta nel fatto che noi nasciamo proprio per tenere fuori la politica dalle attività economiche, come nel tragico caso della ‘coop 76’, e dalle società che dovrebbero erogare servizi pubblici economici ed efficienti e non funzionare da apparati clientelari”.

Idea ribadita anche dal coordinatore di Rieti Superstar, Gianluca Sansoni, che aggiunge: “Lo stato di sfacelo in cui versa il capoluogo è il risultato di una politica che non ha saputo, o forse voluto, realizzare il bene della città. Maggioranza e minoranza sono, nei rispettivi ruoli, ugualmente responsabili della mala amministrazione. La nostra discesa in campo nasce da questo, dalla profonda delusione, dall’insoddisfazione come semplici elettori, dalla consapevolezza di non poterci più affidare a nessuno, che sia destra, sinistra o centro. La vecchia politica è tramontata, non è più in grado di rappresentare i cittadini. L’unico modo per risalire la china, ormai, è impegnarci in prima persona”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Rieti Virtuosa con almeno 1 €
Inserisci l'importo » € e
oppure sostieni il cambiamento con un bonifico

Archiviato sotto: Comunicati Stampa · Tags: , , , , ,

I commenti sono chiusi.