Articoli Commenti

Rieti Virtuosa » Giornalino » Come negli States

Come negli States

Come negli States: un’americanata a Rieti. Le primarie del centrosinistra.

di Caterina Bertone

Eccolo il 2012, l’anno della fine del mondo, così il 2 gennaio ho deciso di comprarmelo il numero 1 del xxx° anno del Corriere di Rieti e della Sabina. La sorpresa è all’ultima pagina interamente dedita alla pubblicità con foto a tutta estensione, PRIMARIE 22 gennaio: scegli Annamaria; ma come, dove? Poi ho realizzato di che si tratta, qui a Rieti un comune di meno di 50 mila abitanti!

Vengo da una generazione di compagni socialproletari sessantottini e nei partiti di allora la propaganda personale era un cosa maldigeribile. Oggi sarà pure abbastanza costosa.
Ad Annamaria gliel’ho chiesto, quanto hai speso e chi ha pagato. Lei, che è una vera signora, mi ha risposto, abbiamo un budget di 15 mila euro a rimborso di fatture a spese del Comitato elettorale.
Mi vien pensato che c’è un progetto di legge elettorale che prescrive le primarie nei partiti, chissà se le spese pre-elettorali saranno finanziate dal solito Pantalone: noi?

Ad oggi tutta Rieti è tappezzata di manifesti 6X3 che propongono il faccione di questo o quello sfidante. Uno dei candidati se n’è uscito con lo slogan: “Se vuoi dire basta…”

Pensiamoci!

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Rieti Virtuosa con almeno 1 €
Inserisci l'importo » € e
oppure sostieni il cambiamento con un bonifico

Archiviato sotto: Giornalino · Tags: , , , , , , ,

Una risposta a "Come negli States"

  1. […] Eccolo il 2012, l’anno della fine del mondo, così il 2 gennaio ho deciso di comprarmelo il numero 1 del xxx° anno del Corriere di Rieti e della Sabina. La sorpresa è all’ultima pagina interamente dedita alla pubblicità con foto a tutta estensione, PRIMARIE 22 gennaio: scegli Annamaria; ma come, dove? Poi ho realizzato di che si tratta, qui a Rieti un comune di meno di 50 mila abitanti! Continua a leggere […]